Testimonianza Incontro Annuale 2018

Grazie all’associazione le Famiglie di Maria ho scoperto la bellezza della preghiera nei cenacoli: ci si riunisce nelle case con le famiglie per recitare il S. Rosario e meditare sulla Parola di Dio attraverso la lettura del Vangelo della Domenica.

Nel Vangelo incontriamo Gesù, lo conosciamo sempre meglio per poterlo amare più profondamente; allora la nostra preghiera non è una preghiera dettata dal dovere di pregare ma dall’amore per il Signore e dal bisogno di aprire a Lui il nostro cuore.

Pregare insieme è bellissimo! E’ un’esperienza che riempie il cuore di serenità e di pace.

E’ vero che la fede è una grazia, un dono di Dio ma pregare insieme può essere di grande aiuto quando ci sono momenti di stanchezza, quando il fervore viene meno e le difficoltà piccole e grandi ti bloccano.

E’ una gioia vedere pregare con fede, sapere che la preghiera compie miracoli, che le preghiere non vanno perdute, che sono una ricchezza immensa.

E’ bello pregare per gli altri, per le tante necessità di persone anche sconosciute, anche lontane, che però sentiamo vicine perchè si affidano alla nostra preghiera.

E’ una gioia anche pregare per ringraziare: perchè il Signore ascolta, esaudisce e riempie di grazie.

Vorrei dirvi anche di un’altra bella esperienza che facciamo presso una residenza per anziani. Da anni il giovedì pomeriggio ci rechiamo presso Villa Vittoria per pregare il S. Rosario. Ognuno con le proprie possibilità segue la preghiera, alcuni riescono a guidare la decina e a cantare, a volte, con vigore inatteso; molti sono malati nella mente o vittime di demenza o ansie incontrollate, ma anche in queste situazioni la maggior parte non ha dimenticato le parole dell’Ave Maria o i testi dei canti più popolari. I loro sguardi sono commoventi, hanno tanto bisogno di coccole, di abbracci.

Per noi è importante esserci il giovedì perchè sappiamo che ci aspettano. La maggior parte delle volte riusciamo ad andare in tre o quattro, può succedere che alcuni di noi siano impossibilitati ma cerchiamo comunque di non saltare questo appuntamento perchè sarebbe per loro una delusione.

Se qualcuno fosse interessato di unirsi a noi saremmo molto felici. Vi assicuro che è una esperienza bellissima!

Un’altra casa di riposo vorrebbe iniziare questa esperienza di preghiera.

Anna Diotallevi