Incontro Mensile Maggio 2019

Ieri sera si è tenuta la veglia di preghiera mensile per le famiglie. Come ormai siamo soliti fare, ci siamo soffermati a riflettere su una esperienza di vita familiare, che ci sia di esempio, di stimolo e di incoraggiamento nel cammino verso la santità della famiglia.

Ci siamo soffermati sulla vita di Laura del Carmen Vicuna , una bambina vissuta in Cile e poi in Argentina (1981-1904). E’ stata beatificata da Giovanni Paolo II nel 1988.

Morta molto giovane, ella, fin da piccola, sentiva forte il desiderio di santità e, nel giorno della sua prima comunione, scriveva così:

«Dio mio, voglio amarti e servirti per tutta la vita; perciò ti do la mia anima, il mio cuore, tutto il mio essere». «Voglio morire prima di peccare; perciò voglio mortificarmi in tutto ciò che mi potrebbe allontanare da te». «Mi propongo di fare quanto so e posso perché tu possa essere conosciuto e amato e per riparare le offese che ricevi ogni giorno dagli uomini, specialmente dalle persone della mia famiglia. Mio Dio concedimi una vita di amore, di mortificazione e di sacrificio».

Aveva forte il senso del peccato e soffriva molto, nel sapere che la sua mamma viveva con un uomo, senza essere sposata. Oltre a riuscire a non farsi rubare la sua purezza da quell’uomo che cercò più volte di abusare di lei, offri al Signore la sua vita, per la conversione della mamma e la ottenne proprio nel punto della sua morte, dichiarando a quel punto di morire contenta, perché aveva ottenuto la grazia che tanto desiderava.

Don Francesco ha utilizzato la vita di Laura, per guidarci a pregare il Santo Rosario con i misteri Gloriosi e ci ha aiutato ad entrare meglio nella preghiera, mettendoci davanti delle immagini che faceva scorrere su uno schermo.

Dopo il Santo Rosario, è stata celebrata la Santa Messa, poi dopo la preghiera di Compieta, siamo ritornati nelle nostre case.