Testimonianza di Fabio ed Emanuela

Come la sofferenza vissuta nella fede può trasformarsi in crescita spirituale per coloro la vivono e per quanti sono a loro vicini.

Ce ne danno l’esempio Manuela e Fabio, due giovani sposi.

 

Cara Graziella e Famiglie di Maria, la nostra creatura è salita in cielo, ma ho compreso che la sua missione era ed è quella di essere un ambasciatrice di pace, poiché ha riunito le nostre famiglie, ci ha reso più uniti, e sta suscitando un rafforzamento della fede in alcune persone. Il mio direttore mi dice che mi sono rafforzata nella fede, ma non nascondo che il dolore è tanto. All’ospedale dove ho dovuto subire un intervento chirurgico  perché ho ritenuto dentro di me la mia creatura morta e si era formata infezione, all’ospedale un’infermiere mi ha detto che non aveva mai visto una persona così calma, tranquilla e che non si lamentava mai, e ne avevo motivi per lamentarmi, a partire dai dolori. Quando mi hanno portato in sala operatoria ho atteso un po’ e ho iniziato a pregare Maria, avevo infatti la sua statua difronte a me. La statua della Madonna di Medjugorie . Ho invocato lo Spirito Santo su di me e sui dottori che ho messo nelle sue mani. E ho unito la passione della mia creatura che deve essere stata terribile e la mia sofferenza a quella di Cristo a sua maggior gloria. Uscita dalla sala operatoria i dolori si facevano sentire, ma non sono quelli fisici, ma quelli spirituali ad essere più terribili.

Così ho preso, in ospedale, il libro dei salmi, e seppur in un agonia terribile, sentivo Dio vicino. Mi chiedevo perché se la era ripresa. Così due giorni dopo, a rischio della mia salute e con forti dolori sono andata al santuario dell’Amore misericordioso e nel  confessionale ho ricevuto la guarigione spirituale, perché pensavo l’anima è la vita ma se è ferita può allontanarsi da Dio. Uno può guarire nel corpo ma se la sua anima è malata è già morto. Ad oggi dopo 5 giorni dall’operazione non ho più sensi di colpa, ne me la prendo con Dio, ma sento il dolore per la mancanza di Gemma Maria. A chiunque mi chiama do testimonianza della mia fede, parlando di Giobbe, facendo riferimento ai Salmi, ma chiediamo la preghiera di tutti. Faremo il battesimo spirituale di Gemma Maria, così come suggerito dal direttore, per ringraziare Dio del dono inestimabile della vita di Gemma Maria. Ringrazio Dio per la sua mano misericordiosa che si manifesta attraverso la piccola Gemma Maria e attraverso la persona e l’aiuto del direttore spirituale. Se te la senti leggila martedì. Manuela e Fabio

 
PREGHIERA AL NOSTRO PICCOLO ANGELO DEL CIELO

 

Piccolo angelo,

dal cielo sei venuto,

al cielo sei tornato;

ora corri felice tra le braccia

del Padre,

guida e proteggi

la tua famiglia che tanto

ti ha voluto e tanto ti ama

e intercedi per noi

le grazie dal Padre. Amen

(Fabio)