Incontro Mensile Febbraio 2005

INCONTRO DI  SABATO 5 FEBBRAIO 2005  NELLA CHIESA  DI
S. PIETRO    DI    TERNI
Catechesi di don Francesco Vaccarini assistente del Movimento

 

(Stralci dalla registrazione)

 

Dopo l’invocazione allo Spirito Santo don Francesco ha iniziato così:

Adesso  cominciamo a prepararci con molta semplicità, con le famiglie  già presenti, intanto  man mano  arriveranno le altre.

Noi, che siamo gli animatori, dobbiamo essere capaci di preparare questo momento di incontro  con il Signore e con  la Mamma Celeste con la disponibilità del cuore, ma anche attraverso le cose materiali  ( microfoni, foglietti della Domenica ecc.  ) che ci aiutino a disporci meglio.  Dobbiamo fare le cose bene, con amore e con fede. Le cose sante vanno sempre preparate.

Anche quando uno viene in chiesa con la propria famiglia , ad esempio la Domenica, per incontrarsi  con una famiglia più grande che è quella di Cristo, per cibarsi della sua Parola, che è il pane indispensabile per andare avanti tutta la settimana , alla Messa in quella certa ora…si deve preparare.

E il tragitto che fa da casa alla chiesa è un pellegrinaggio e quando alla fine della Messa riceve la Benedizione: ”andate in pace “ per il cristiano è  la Missione .

Per oggi la scaletta molto semplice sarà questa :

-In linea con  l’Anno Eucaristico, inizieremo con l’Adorazione Eucaristica con il SS esposto all’altare

-Poi il nostro specifico : meditazione della Parola di Dio attraverso il Santo Rosario

meditando  i Vangeli delle Domeniche di Febbraio e quello delle Ceneri. Attraverso il Rosario dobbiamo imparare a diventare discepoli della Parola di Dio.

Le nostre case  devono divenire “sinagoghe “ cioè scuole della Parola.

Scuole non universitarie, ma scuola di famiglia, nella quale il primo genitore sia Maria  SS.

-A metà del Santo Rosario daremo la Benedizione alle famiglie, col SS; continueremo poi con la catechesi , gli aggiornamenti ed eventuali testimonianze,  poi la seconda parte  del Rosario e concluderemo con la S. Messa.

 

A questo punto viene illuminata la statuina della Madonna delle Famiglie, già intronizzata  ai piedi dell’altare con il Registro delle Famiglie di Maria.

 

Prima di dare inizio al S. Rosario viene data lettura del documento ufficiale emesso dalla S.Sede, riguardante l’Indulgenza Plenaria per i vivi e per i defunti, lucrabile nell’Anno dell’Eucarestia, concessa dal S. Padre alla fine dello scorso anno.

 

Don Francesco ha ringraziato  il Signore di questo grandissimo dono dell’Indulgenza per noi e per tutti, ed in particolare per le nostre  Famiglie, ha pregato perchè tante famiglie si convertano all’amore di Dio ed  ha così proseguito:

 

“Questa indulgenza, che abbiamo avuto nell’Anno Eucaristico, ci aiuta a crescere nell’Eucarestia, a partire dalla S.Messa domenicale, che deve essere il punto fermo della vita delle nostre famiglie con Gesù.

La Parola di Dio della Domenica,  il Cibo Eucaristico,  rafforzano  il nostro cammino settimanale, e lo rafforza anche l’Adorazione quotidiana.

Quando dite il Rosario, quando state in casa in famiglia, pensate ad unirvi al SS Sacramento con Maria.

E quando entrate nelle chiese abbandonate, abbiate un pensiero per stare accanto a Gesù Sacramentato e tenetegli compagnia.

Mi viene in mente  di dire una giaculatoria in questo momento :

 

Ti adoriamo  Signore  Gesù Cristo in tutte le chiese che sono nel mondo e ti benediciamo perché con la tua S. Croce hai redento il mondo

 

–         Seconda brevissima riflessione sulla Divina Parola:

dalla Domenica a tutta la settimana andiamo a fare  Lectio Divina  cioè a pregare con la Parola di Dio per essere sempre più discepoli del divino Maestro.

Vivremo i  Vangeli della Domenica di questo mese, ormai siamo abituati , come un cammino di conversione personale,  ma soprattutto familiare.

Mediteremo anche quello della liturgia delle Ceneri.

In questo mese c’è anche il Carnevale: molta gente vivrà molto superficialmente la propria  vita, anche in Quaresima.

Per noi deve essere un cammino autentico, tenendo sotto gli occhi i problemi della gente dal maremoto alle situazioni mondiali, personali, politiche.

E sapete anche  come il cielo ci stia dando un richiamo molto forte, con gli avvenimenti di Civitavecchia,  perché, dopo dieci anni, le lacrime di sangue sulla statua della Mamma Celeste sono state dichiarate autentiche.

E’ un richiamo molto forte per tutte le famiglie a vivere più intensamente questo anno Eucaristico e con più decisione la scuola del Vangelo.

 

Santo Rosario

Viene articolato così:

 

Primo Mistero     Domenica 6 Febbraio:

“Voi  siete  il  sale  della  terra”,

dice a tutti noi, dice a tutte le Famiglie  Gesù  in persona.

 

Invocazione (dal Salmo 111 ):    Il giusto risplende come luce   (cantata )

Santa Famiglia di Nazareth , prega per noi..  Maria Madre delle Famiglie Prega per noi

Famiglie sante   Pregate per noi

Lettura:  Dal  Vangelo secondo Matteo (Mt 5,13-16)

 

Riflessione:  Voi Famiglie cristiane siete il sale della terra, la fede, l’amore; voi siete la luce del mondo. La prima luce deve risplendere nella vostra casa; la vostra casa deve essere la lampada per tutto il vicinato.

Le famiglie cristiane risplendano come luce  (cantato)

Poi  Pater,10 Ave, Gloria (cantato )

 

Ti adoriamo Signore Gesù Cristo qui e in tutte le chiese che sono nel mondo e ti benediciamo perchè con la tua Santa Croce hai redento il mondo

 

Preghiamo:   Lettura della Colletta della  Domenica 6 febbraio riferita alle famiglie

 

Secondo Mistero   Mercoledì delle Ceneri, 9 Febbraio

 

Ricordiamoci che è giorno di astinenza e digiuno.

Gesù ci insegna a vivere nello spirito della preghiera, del digiuno, della penitenza e della pace un tutto nella carità e la misericordia.

 

Invocazione (dal Salmo 50):  Perdonaci,  Signore:  abbiamo  peccato. (cantata)

Santa Famiglia di Nazareth  Prega per noi,  Maria Madre delle Famiglie Prega per noi Famiglie sante   Pregate per noi

 

Lettura:   Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 6,1-6.16-18)

 

:Riflessione:  I tuoi richiami Gesù  li sta ripetendo in questi tempi la Madre tua che viene incontro a noi per farci vivere il Vangelo. E quanti richiami a noi tu fai e in quanti posti tu ce li fai: a Medjugorie, a Civitavecchia e le lacrime di sangue ci fanno prendere coscienza dell’importanza della preghiera, del digiuno e della carità ele nostre famiglie si mettano tutte a questa scuola.

Maria  madre della pedagogia del digiuno, della preghiera e della carità, prega per noi

Esprimiamo col nostro cuore il desiderio di mettere in pratica queste cose.

Perdonaci  Signore  abbiamo  peccato       (cantato)

Ripetiamolo chiedendo perdono per le nostre famiglie che non sono state educatrici di preghiera, di perdono, di carità, educatrice anche di penitenza,di sacrificio ,di spirito di mortificazione e diciamo:

Pedona  le nostre  famiglie  Signore,  abbiamo  peccato  (cantato)

Padre nostro, 10 Ave, Gloria (cantato)

Ti adoriamo Signore Gesù Cristo qui e in tutte le chiese che sono nel mondo e ti benediciamo perchè con la tua Santa Croce hai redento il mondo

 

Preghiamo:   Lettura della Colletta del Mercoledì delle Ceneri 9 Febbraio riferita alle famiglie

 

– A questo punto  don. Francesco conclude la prima parte del Rosario e  l’Adorazione cosi:

-Preghiamo:   Questo SS Sacramento che adoriamo o Padre, ci sostenga continuamente nel nostro cammino di conversione e di santificazione delle nostre famiglie, ci santifichi nei nostri momenti di gioia e nei momenti di sofferenze e di digiuno e renda efficace la nostra vita alla luce della tua divina Parola, renda efficaci per la guarigione del nostro spirito le azioni materiali e spirituali che le famiglie ogni giorno devono compiere   per Cristo Nostro Signore

 

–         Dopo averci dato  la Benedizione con il SS, ha  ripreso  la Catechesi:

 

Abbiamo parlato dell’Indulgenza per questo Anno Eucaristico,  facciamo il proposito di raccogliere questa grazia non solo per noi ma per tutti, che il cuore si converta al Signore, asciughiamo quelle lacrime a Maria SS, di sangue, in questi nostri tempi a Civitavecchia, che prega per la conversione del mondo, per la conversione delle famiglie, perchè i giovani trovino la strada della luce perché i nostri cuori si uniscano al suo cuore e al cuore di suo figlio.

 

Ti adoriamo Signore Gesù Cristo qui e in tutte le chiese che sono nel mondo e ti benediciamo perchè con la tua Santa Croce hai redento il mondo

 

–  Il canto mariano” Santa Maria del cammino “ ha concluso questa parte   poi don Francesco ha voluto fare ancora alcune considerazioni sul Rosario che qui cerchiamo di sintetizzare:

-Pregare il Rosario meditando il Vangelo ci aiuta anche  di più a trovare unità nella famiglia, diventa scuola di preghiera è come una vera e propria lectio divina

-Il Rosario va pregato con Maria bisogna pensare che non siamo soli ma stiamo con la Mamma  e stiamo con Gesù: stiamo alla loro presenza.

– Fare qualche momento di risonanza del Vangelo in famiglia , cosa dice alla nostra famiglia il Vangelo di questa Domenica?  a me papà a me mamma, lo viviamo in casa?

 

Aggiornamento

 

E’ seguito un momento di aggiornamento da parte della responsabile del Movimento:

–         Il nostro  Rosario viene registrato e trasmesso dalla Radio diocesana, Radio TNA, frequenza per Terni 104 Mhz , il Martedì sera, intorno alle 20.40 e viene ripetuto alcune volte di mattina, intorno alle h. 6.00.

–          Viene ricordato che il Martedì è proprio il giorno scelto come impegno di preghiera  dal Movimento delle famiglie .

 

–         L’incontro mensile è stato spostato dal  Duomo a S. Pietro il primo Sabato del mese , su richiesta fatta al Vescovo di Terni e da lui accettata, al fine di poter disporre di una fascia di tempo adeguata e sufficiente.

 

–         Dalla Signora Piscolla Amalia, responsabile della zona di Campobasso, è stata comunicata la morte di Padre Ottaviano Priore, che guidava “le Famiglie di Maria” in quella città, celebrando anche la Santa Messa mensile, il primo sabato del mese.

 

–         Viene ricordato Mons. Francesco Grasselli, del quale il prossimo 26 Febbraio ricorrerà il terzo anniversario della morte.

Egli fu il primo sacerdote che apprezzò e appoggiò il patto di preghiera iniziale

Vi aderì fin dal primo mese  della nascita, nel Giugno del 2000.

Sia lui che  Padre Ottaviano Priore verranno ricordati nella Santa Messa,

insieme a tutti i defunti delle “Famiglie di Maria”.

 

Testimonianze

 

 

Don Francesco ha sottolineato il grande valore delle testimonianze, come sostegno reciproco e come occasione di mettere in comune esperienze e problematiche riguardanti le famiglie, e la forza che ci può derivare nel sentirci uniti nella preghiera del Martedì.

 

–         Ha testimoniato una giovane coppia proveniente dalla Calabria e recentemente trasferitasi a Terni: Paolo e Francesca, che ci hanno  ringraziato per l’affettuosa accoglienza avuta dalle nostre famiglie.

Il gruppo ha ringraziato loro per l’affettuosa adesione ed ha ringraziato Paolo, in particolare, perché con la chitarra ha accompagnato i nostri canti.

 

–         E’ stata letta una preghiera, inviataci da Stefania, una ragazza di Poli, intitolata

“Girotondo d’Amore”.

Si è trattato di una preghiera molto sentita dai presenti, che, alla fine della lettura, spontaneamente si sono trovati tutti per mano, a formare veramente un grande girotondo d’amore.

 

 

Rosario (seguito )

 

Terzo Mistero   Prima  Domenica di Quaresima 13 Febbraio

 

Invocazione:  Dal Salmo 50    Perdonaci Signore abbiamo peccato  (cantato )

Santa Famiglia di Nazareth  Prega per noi,  Maria Madre delle Famiglie Prega per noi

Famiglie sante   Pregate per noi

 

Lettura :   Dal vangelo secondo Matteo (Mt 4, 1-11 )

 

Riflessione :  Preghiamo perché le nostre famiglie sappiano discernere le tentazioni del mondo di oggi e sappiano rispondere ascoltando e vivendo la Parola di Dio seguendo l’insegnamento di Gesù.

 

Un attimo di preghiera personale

Perdonaci  Signore  abbiamo  peccato

Preghiamo per le famiglie questo ritornello cantando così :

Perdona  le nostre famiglie  Signore  abbiamo peccato

Pter ,10 Ave,Gloria /cantato )

Preghiamo:   Lettura della colletta della Domenica 13 Febbraio

 

Quarto mistero:  Seconda Domenica di Quaresima 20 Febbraio

La Trasfigurazione di Gesù: Questi è il mio Figli Prediletto. Ascoltatelo.

 

Invocazione:   Dal Salmo 32

Donaci Signore la tua Grazia in Te speriamo (cantato )

Santa Famiglia di Nazareth  Prega per noi,  Maria Madre delle Famiglie Prega per noi

Famiglie sante   Pregate per noi

 

Lettura  : Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 17,1-9)

 

Riflessione :  Preghiamo perché le nostre famiglie con il cammino di conversione autentica di vita sacramentale, di preghiera anche in casa facciano un vero e proprio cammino di trasfigurazione in modo da essere luce  al mondo di oggi che ha bisogno di queste luci familiari.

Pater, 10 Ave, Gloria ( cantato )

Preghiamo :   Lettura della Colletta della seconda  Domenica di Quaresima

 

Quinto Mistero .Terza Domenica di Quaresima, 27 Febbraio

Ultima domenica del Mese: è la meta del cammino quaresimale, che Gesù ci fa fare come famiglie.

Gesù viene incontro alla samaritana e avviene una conversione profonda che fa di quella famiglia disastrata un apostolo del Vangelo.

 

Invocazione :   Dal Salmo 94

Fa  che  ascoltiamo, Signore,  la  tua  voce    (cantato)

Santa Famiglia di Nazareth  Prega per noi,  Maria Madre delle Famiglie Prega per noi

Famiglie sante   Pregate per noi

Lettura:   Dal Vangelo secondo Giovanni  (Gv 4,5-12 )

Riflessione    L’ approssimarsi dell’ora della Messa suggerisce a don Francesco una breve riflessione e la conclusione con un Pater ave Gloria secondo le intenzione del Sommo Pontefice.