Lelia e Ulisse Amendolagine

E’ in corso la loro causa di beaficazione.
Il loro matrimonio fu celebrato nel 1930, nella parrocchia di santa Teresa D’Avila, a Roma, dove sono sepolti.
Sposati a 37 anni, hanno accettato ed educato i cinque figli alla luce del Vangelo, con Gesù Eucarisco al centro e la Madonna del Carmine come guida, partecipando a tutte le attività pastorali della parrocchia, nello spirito carmelitano. Sono esempio per le famiglie in difficoltà.
L’abbandono fiducioso nelle mani della Provvidenza ha fatto loro superare momenti critici, per la mancanza della salute (un figlio a sei anni colpito da grave disfunzione cardiaca, un altro da turbe psichiche e la mamma da un tumore maligno), del lavoro (licenziamento e persecuzione) e della casa (sfollati per sfuggire dai bombardamenti di Roma).
Aperti alle necessità del prossimo, hanno aiutato le famiglie nell’accettare i figli come dono di Dio. Hanno coltivato e comunicato la stima per la Chiesa e le persone consacrate, tanto da far scoprire ai figli sia la vocazione sacerdotale che quella del matrimonio cristiano.

Incontro Annuale 10 Giugno 2017

ADORAZIONE EUCARISTICA
GUIDATA DA DON FRANCESCO PAOLO VACCARINI

Il Convegno si è aperto con il saluto dell’assistente spirituale, Don Francesco Paolo Vaccarini, che ha creato subito un’atmosfera di preghiera ed ha esposto il Santissimo Sacramento.